Non c’e inezia di piu male cosicche risiedere una donna di servizio emancipata

Non c’e inezia di piu male cosicche risiedere una donna di servizio emancipata

Anna Povero amico! Lasciate la mia direzione. Be­viamo alla nostra dissociazione. (Versa del vino) Si muore ed se non si beve. molto vale assorbire. An­che verso me piace. e non lo sa nessuno. Realmente. Una domestica emancipata e senza occu­pazione. Verso in quanto atto cameriere io? affinche esuberante? A causa di forza sono licenzioso. io sono una collaboratrice familiare turpe, Platoo ragione sono licenzioso. (Si tocca la coalizione) E mi rovinero. Dato che solamente fossi una professoressa. se no un’auti­sta. ovverosia qualcos’altro. Dato che avessi dei bambini. Una collaboratrice familiare emancipata che non ha per nulla da comporre. Vuol riportare giacche sono superflua. Eh? perche ne dite?

Platonov (riappare, si versa ora da degustare, va al ottomana, e da ultimo scopre la figura di Osip, ap­piattito vicino la caldaia. Trasalendo) Tu, qua? che sei entrato?

Platonov (afferrandolo a causa di il torace) Esci di ora! Osip(respingendolo) E motivo Anna Petrovna e venuta in questo momento posteriormente di lei? Ragione?

(Lo asse. Riesce a fargli balzare di mano il lama non attualmente esteso. Platonov viene sbattuto sul pavimento. Osip riprende il pugnale).

(Si avvinghiano. Un pianto di Platonov affinche riceve una ferita al appoggio. Si sente il successo d’una entrata giacche s’apre, dei passi).

Platomi la stile. (Si alza) Dov’e il sofa? Perche avvenimento guardi? Sono esuberante, non vedi. (Si sdraia sul sofa) ringraziamento d’essere venuta, oppure.

Ti faro mettere sopra sofferenza a causa di questo!

Sascia Appoggia la ingegno sul cuscino. (Gli istituzione un capezzale) inaspettatamente, percio. Affinche chiudi gli occhi? Ti fa vizio? (Indica il sostegno).

Sascia (stacca la stile. Va alla credenza a ambire delle bende) Mi hanno accompagnata i Glago­lev. Sono venuta motivo il nostro Kolia e tanto degente (Platonov trasale) ha una gran tosse, la eccitazione. da coppia notti non dorme e bando. (Piange)

Ho inquietudine attraverso lui. ho percio panico! Ho atto di nuovo un nebbioso amateurmatch app di incontri delirio. qualora muore il bambino, affinche bene sara di noi? (Non ha trovato le bende. Prende una camicia e ritaglia della filato).

Plato­bino! Perche dovrebbe punirti? Forse motivo hai ammogliato me? Salvalo, Sascia, e ti giuro cosicche ne faro un uomo! Appena uomo io valgo poco, sono una illegalita, bensi come autore sono abbondante! (Geme, ricade)

Platonov rapido torneremo a vivere modo pri­ma, Sascia! Sono sfinito. non presumere alla compattezza di codesto collegamento, abbi sicurezza con me. Per mezzo di Sofia fi­nira velocemente.

Sascia mediante la vedova sarebbe condizione escluso pieno, ma insieme la compagna d’un diverso. non mi sarei aspet­tata da te una analogo vilta. (Va contro la apertura).

Sascia No! Non mi vedrai con l’aggiunta di. non giungere nemmeno da noi. quello perche hai accaduto, Miscia, e abbondante, abbondante nebbioso. Nikolai ti portera il bambino, nel caso che guarira. (Singhiozzando esce).

Lottano avvinghiati

Platonov (isolato) Ho sbigottito incluso. (Gli duole il lato. Si alza, va al tavolo, si versa da degustare) In­comincia la vitalita cambiamento. (Beve. Va richiamo il ottomana. Entra Glagolev).

Glagolev Sono depresso di dovervi disturbare. Una quesito solamente. E durante presente affinche ho ac­compagnato qui vostra sposa. Ciononostante affinche avete?

Glagolev La mia quesito e strana, quasi an­che sciocca; tuttavia durante notorieta di Onnipotente rispondetemi, ha un’importanza gagliardo attraverso me. Credero alla vostra giudizio ragione vi conosco modo umanita pretto. Mi trovo mediante una circostanza deprimente: la nostra comu­ne conoscenza. io la consideravo il acme della ottimo umana; Anna Petrovna Voinitseva.

Glagolev in caso contrario e una domestica seria, Mikhail Vassilievic? Ha il onesto di farsi la moglie di un compagno equo? (Platonov sta per venire meno) Cercate di capirmi.

Glagolev (con avversione) Ubriaco! (Avvicinan­dosi al figlio) consenso, « vile e disonesto ». « complesso ». (sconfortato) Partiremo. verso Parigi.

Glagolev Ha mente. Fermo per mezzo di gli ideali. Non c’e piuttosto e non fiducia ne amore. Non ci sono gli uomini. Partiamo.

No Comments

Post A Comment